Attività Scuola Secondaria

newsscuolasecondaria

progettiscuola

scuolasecondaria1CLASSI PRIME
Totale: 9 classi, 170 alunni
CLASSI SECONDE
Totale: 8 classi, 161 alunni
CLASSI TERZE
Totale: 7 classi, 169 alunni

Orario funzionale alle attività didattiche: ( 30 ore per le classi a  tempo normale e 33 ore per classi di strumento musicale );
Orario antimeridiano e pomeridiano per le classi di strumento musicale;
Rientro pomeridiano per le classi a tempo normale, nel caso di svolgimento di progetti extracurriculari.

QUADRO ORARIO delle attività educativo-didattiche:
Sede Centrale: dalle ore 8:30 alle ore 13:30 in tutte le classi a tempo normale – dalle ore 8:30 alle ore 17:30 per le classi di strumento musicale.
Sede di Passiano: dalle ore 8:10 alle ore 13:10 in tutte le classi a tempo normale.
L’anno scolastico si articola in due periodi quadrimestrali. L’attività didattica è distribuita sull’unità oraria di 60 minuti.

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVA

La scelta dei contenuti e delle attività è definita dai docenti  individualmente e nei Consigli di Classe secondo la seguente procedura:

  • programmazione annuale di ciascun Consiglio di Classe nel rispetto delle linee fissate dal Collegio dei Docenti;
  • programmazione individuale disciplinare compiuta e redatta da ciascun docente;
  • attività extracurricolari, facoltative, pomeridiane, che corrispondono ad un ampliamento dell’offerta formativa, ovvero a tempi ed attività non necessariamente rivolti a tutti gli alunni.

Nel corso dell’anno scolastico l’attività curricolare è supportata da attività integrative che contribuiscono ad ampliare il bagaglio culturale degli alunni: lettura del giornale, partecipazione a concorsi, mostre e manifestazioni teatrali per studenti, attività di cineforum, visite guidate e viaggi di istruzione coerenti con i moduli programmati.

Oltre alla tradizionale lezione i docenti utilizzano strategie alternative capaci di assicurare il successo formativo:

– organizzare le attività partendo dal concreto e dal vissuto del ragazzo, per giungere, attraverso sistemazioni successive, all’astrazione;

– facilitare la conversazione guidata;

– lo scambio di esperienze;

– il lavoro in piccoli gruppi;

– le esercitazioni in classe;

– utilizzare canali diversi di apprendimento e scegliere quelli più gratificanti per gli allievi: il visivo, il grafico, il manipolativo, l’espressivo per consentire a tutti i ragazzi di esprimersi al meglio e per suscitare interesse, curiosità, motivazione, piacere di fare ed operare, piacere di confrontare, di organizzare, di diversificare, di realizzare se stesso.

– creare in classe un  clima sereno, disteso, collaborativo e di rispetto nel quale l’alunno possa e affrontare con FIDUCIA il lavoro scolastico.