L’Istituto ha aderito al progetto Programma il Futuro promosso dal MIUR  in collaborazione con il CINI, Consorzio Interuniversitario Nazionale per l’Informatica, nato con l’obiettivo di fornire alle scuole una serie di strumenti semplici, divertenti e facilmente accessibili per formare gli studenti ai concetti di base dell’informatica.
Nella settimana dal 15 al 23 ottobre 2016nella maggior parte delle classi dell’Istituto si è svolta la Settimana Europea del Codice i ragazzi hanno  utilizzato il linguaggio di programmazione sviluppando percorsi a diversi livelli di difficoltà ed è stato un primo approccio al pensiero computazionale per i ragazzi delle prime classi della secondaria. All’appuntamento della Settimana Internazionale del Codice 5-11 Dicembre 2016 parteciperanno anche gli alunni della primaria ,coloro che termineranno tutti i livelli del gioco  riceveranno un attestato.

2015-12-12 11.35.39

Perché sperimentare il coding 
Nel mondo odierno i computer sono dovunque e costituiscono un potente strumento di aiuto per tutti.
Per essere culturalmente preparato a svolgere qualsiasi  lavoro uno studente deve necessariamente conoscere i concetti di base dell’informatica. Esattamente com’è accaduto in passato per la matematica, la fisica, la biologia e la chimica.
Il lato scientifico-culturale dell’informatica, definito anche pensiero computazionale, aiuta a sviluppare competenze logiche e capacità di risolvere problemi in modo creativo ed efficiente, qualità che sono importanti per tutti i futuri cittadini. Il modo più semplice e divertente di sviluppare il pensiero computazionale è attraverso la programmazione (coding ) in un contesto di gioco.

Al termine dell’anno scolastico 2016/17 si svolgerà l’evento celebrativo di “Programma il Futuro” nell’ambito del quale verranno consegnati i riconoscimenti alle scuole in base alla loro partecipazione attiva e continuativa al progetto. Ulteriori dettagli sulle modalità di assegnazione di questi riconoscimenti verranno pubblicati sul sito www.programmailfuturo.it